Per info e prenotazioni: 0874312312

Gemelli Molise, al via la nuova era di Responsible Capital

Campobasso, 4 marzo 2021. “Puntiamo sul Molise e investiamo nel Gemelli, a Campobasso, con l’intento di promuovere ancora di più quella che è già un’eccellenza. Dovrà diventare un faro per la sanità del Centro-Sud. Inizieremo a sviluppare i nostri progetti proprio da qui, il nucleo della nostra strategia in Italia sarà a Campobasso”. Lo dichiara Stefano Petracca, presidente e fondatore di Responsible Capital, società di investimenti con sede a Zurigo che si occupa di impact private equity con l’obiettivo di investire in realtà in cui, oltre al ritorno finanziario, c’è un impatto tangibile a livello sociale, macroeconomico e ambientale. Ieri mattina, a Milano, Responsible Capital ha siglato con la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS il contratto definitivo per l’acquisizione del 90% delle quote di Gemelli Molise Spa. La Fondazione, che resta proprietaria del 10% delle azioni, continuerà ad avere comunque un ruolo importante nella ricerca oltre che nella gestione dei servizi specialistici per la salute. Nel nuovo Consiglio d’Amministrazione, presieduto da Petracca, siedono anche Patrick Rutishauser, avvocato e COO (Chief Operating Officer) di Responsible Capital; Maurizio Panunzio, medico e partner di Responsible Capital; Thomas Szucs, medico, docente universitario e direttore dell’European Center of Pharmaceutical Medicine dell’Università di Basilea oltre che fondatore del Centro di Farmaeconomia dell’Università di Milano; Gaetano Paludetti, docente universitario e direttore dell’Unità operativa complessa di Otorinolaringoiatria del Policlinico A. Gemelli IRCCS – Università Cattolica; Celeste Condorelli, che continuerà ad essere l’Amministratrice Delegata della società; Rocco Bellantone, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica; Nicola Lucarelli, avvocato. “Il Gemelli Molise ha un potenziale enorme – è il commento del neo presidente Stefano Petracca – e noi non entriamo con idee preconcette. La strategia verterà sull’eccellenza dello staff e del personale e il piano industriale verrà creato e condiviso con tutti gli attori del territorio. Tutti, istituzioni e cittadini, dovranno essere parte integrante. Offriremo un servizio medico di eccellenza e questo ospedale dovrà essere sempre più motivo di orgoglio per il territorio e potenziale fonte di benessere e ricchezza per la regione Molise. D’altronde il Gemelli Molise è nato su stimolo della Regione e dei ministeri della Salute, della Ricerca e del Mezzogiorno per realizzare una struttura a servizio dei molisani e del Centro-Sud. La sua vocazione dovrà rimanere questa e noi ci impegneremo anche a livello ministeriale per confermare la valenza interregionale della struttura che, continuando l’esperienza precedente, sarà sempre di più focalizzata sulla ricerca e sull’alta specializzazione”.

Rassegna Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.